Translate

domenica 18 ottobre 2015

NASA: Scoperta Civiltà Aliena?



Dopo la scoperta di Kepler 452-b , l'attenzione verso la vita extraterrestre è cresciuta sempre più. Oggi però affrontiamo un caso che è stato poco considerato, a nostro avviso ingiustamente, che potrebbe rappresentare non solo la prova definitiva della vita in altri luoghi dell'universo ma anche la prova dell'esistenza di civiltà tecnologicamente evolute.
KIC 8462852, trova 1480 anni luce di distanza, e ha prodotto una serie di variazioni di luce bizzarri ricercatori non sono stati in grado di spiegare in modo conclusivo. 
Facciamo riferimento alle osservazioni fatte circa una stella denominata KIC 8462852, o più semplicemente "Stella di Tabby",che ha mostrato fluttuazioni insolite della propria luminosità . La stella si trova a circa 1480 anni/luce dalla terra, individuabile tra la costellazione del Cigno e della Lira. l'anomalia di KIC 8462852 è stata notata dal telescopio spaziale Kepler della NASA che, a caccia di pianeti extrasolari, valuta le fluttuazioni della luce delle stelle. Usualmente queste "variazioni" della luce delle stelle è molto regolare sia come dimensioni, sia nel tempo ( nel senso che si rileva a periodi regolari). Questo sta generalmente a indicare che un corpo come un pianeta, passa a periodi regolari davanti ad una stella. Nel caso di KIC 8462852, queste ampie  variazioni irregolari della luminosità  della stella, sono coerenti con una grande  massa (o molte piccole masse insieme) in orbita attorno alla stella in stretta formazione. Da escludere , proprio a causa della irregolarità della variazione luminosa, che sia un pianeta. L'Astronomo Jason Wright ritiene che gli oggetti che eclissano la stella possano essere parti di una megastruttura fatta da un civiltà aliena e addirittura si spinge ad ipotizzare la presenza di qualcosa di simile ad un "Anello Dyson" in orbita intorno a KIC 8462852.
'Per tutta la durata della missione Keplero, KIC 8462852 è stato osservato a sottoporsi forma irregolare, tuffi aperiodiche in movimento verso il basso al di sotto del livello del 20%,' Boyajian e il suo team al crowdsourcing sito astronomia cacciatori di pianeti trovati.
 L'anello Dyson ( o Dyson swarm) è un anello di costrutti indipendenti messi in orbita intorno ad una stella con lo scopo di immagazzinare l'energia proveniente da questa, per garantire le risorse energetiche necessarie ad una civiltà  tecnologicamente avanzata. Ovviamente l'anello dyson è un modello ipotizzato in ambito fantascientifico, ma che a detta di molti, potrebbe essere la soluzione più realistica per garantire ad una civiltà futura il necessario fabbisogno di energia. Andrew Siemion, capo del progetto SETI a Berkley, sostiene la necessità di approfondire lo studio su questa stella , al fine di comprendere questi misteriosi dati che tra l'altro sono stati confermati dal team di Kepler.  Siemion ha presentato una serie di proposte  per utilizzare dei radiotelescopi, tra cui quello di Green Bank in West Virginia , in grado di guardare in profondità l'anomalia. Una volta giunto l'ok , forse un paio di mesi, sarà possibile utilizzare il radiotelescopio in una determinata finestra temporale, sufficiente a registrare eventuali anomalie nelle onde radio , infatti esistono alcuni tipi di onde radio che   possono essere prodotte solo dalla tecnologia , ed alcune emissioni energetiche potrebbero in modo inequivocabile indicare la presenza di vita aliena.
Un ringraziamento speciale ad Andrea che ha segnalato il tema del post.
Fonti :Jason Wright
         arxiv.org
          planethunters