Translate

venerdì 27 febbraio 2015

VIDEO-MOSUL: IL MALE

Museo archeologico di Mosul (Iraq). I sedicenti membri dello stato Islamico,  hanno pensato bene di distruggere uno dei principali musei archeologici del medio oriente.  L'Iraq come è noto è la culla della civiltà,  i più antichi popoli, la prima scrittura, le prime leggi scritte e i primi codici per regolare la società civile, tutto questo e molto altro accadeva cinque millenni fa in quei luoghi dove, grazie ad una nefasta macchina del tempo, oggi sembra essere tornati. Speriamo che chi ha cagionato tutto ciò un giorno venga giudicato con la stessa legge che gli ha consentito di fare tutto questo  .
 Chi distrugge la storia commette il più grave crimine contro l'umanità, perché cancella la memoria e così facendo porge un salva condotto all'uomo per commettere sempre e ripetutamente le stesse atrocità.

Fuori del nostro stile pubblichiamo una notizia che ha già avuto ampia diffusione, ci scusiamo con chi segue il blog ma riteniamo che chiunque deve amplificare tale voce di sdegno.


giovedì 26 febbraio 2015

La tragedia del Titanic

Spesso fatti di rilevanza storica, sono contornati da eventi che alcuni definbirebbero "paranormali".Gli occultisti , in molti eventi storici, troverebbero casi di chiaroveggenza, precognizione e tanto altro. Non è nostra intenzione con questo post calarci nel mondo del paranormale, ma è interessante notare che alcune "anomalie" si sono verificate in alcuni eventi che tutti noi conosciamo.Uno di questi "casi" storici è senz'altro quello del Titanic. Il 10 aprile 1912 il transatlantico Titanic, salpava per New York per il suo viaggio inaugurale, da Southampton. Costruito nel 1911 era la nave passeggeri più grande del mondo. Tanto si è discusso sulla sicurezza della chiglia della nave che era doppia e sulle 15 paratie , che potevano essere chiuse in modo quasi istantaneo.Alle 23.50 della notte tra il 14 e il 15 aprile 1912, il Titanic dopo
 essere entrato in collisione con un iceberg, affondò in poche ore  , portando con se 1502 dei 2207 passeggeri. Fin qui la storia ufficiale....
Quello che nel corso degli anni ha fatto scalpore è stata la enorme mole di elementi definiti "precognitivi" dagli occultisti. Molte persone, in testimonianze separate e  mostrando i biglietti annullati, dichiararono di aver evitato il viaggio in seguito a sensazioni e premonizioni. In suffragio di tali affermazioni, in almeno 19 casi, furono  ascoltati e certificati anche testimoni,persone vicine ai "sopravvissuti" ,che effettivamente confermarono che i loro congiunti avevano preferito rinunciare al viaggio per motivi "misteriosi", cagionati da un sogno premonitore nefasto o da sensazioni precognitive. JC.Middleton , uomo d'affari  inglese, aveva prenotato una cabina con diversi mesi di anticipo, alcune settimane prima della partenza però, ebbe incubi terrificanti sull'affondamento del Titanic , inizialmente anche se raccontò a diversi testimoni il sogno , non volle annullare, ma pochi giorni prima della partenza, un telegramma dagli USA lo obbligo a rimanere a casa! Storia similare accadde a J.Marshall e moglie, genitori della note scrittrice Jean Grant . La mattina della partenza del Titanic i signori Marshall lo osservavano da una terrazza quando , la signora colta da un attacco di panico, urlo al marito che la nave sarebbe affondata durante quel viaggio. Tutto quanto fu testimoniato dalla figlia , allora poco più che una bambina.
Il reverendo Charles Morgan , il 14 aprile in una chiesetta di Winnipeg, preparava la lista dei canti per la messa del mattino, quando ebbe l'idea di inserire il canto di "coloro che sono in pericolo in mare", anche se assolutamente fuori luogo! Nello stesso istante in cui fu cantato , si scoprì poi, sul Titanic veniva cantato il medesimo canto dai naufraghi della seconda classe....
L'Ingegnere C.MacDonald, rifiutò inspiegabilmente il posto da secondo ingegnere sul Titanic per ben tre volte, nonostante fosse un posto di grosso prestigio, sopratutto per un giovane come lui. L'ingegnere che prese il suo posto..ovviamente morì!
Non mancarono anche i casi di chiaroveggenza, come quello della signora Potter , che la notte tra il 14 e il 15, proprio durante il naufragio,fece un sogno che racconto subito dopo sveglia  al marito. Sognò delle persone aggrappate ad una inferriata , su qualcosa come un ponte levatoio che si alzava sempre più, facendo perdere la presa ai disperati, che scivolavano e cadevano nel vuoto. Una delle storie più suggestive che riguarda il Titanic nasce alcuni anni prima.
Nel 1898 il giornalista inglese W.T.Stead, scrisse nel numero di Natale  della rivista" Review of Reviews", un racconto dal titolo: "dal vecchio al nuiovo mondo", nel quale descriveva il naufragio di un grnade transatlantico, il "Majestic", che avveniva durante il viaggio inaugurale della nave dall'Inghilterra all'America, a causa della collisione con un iceberg. Il comandante della nave si chiamava Smith , come quello del Titanic!! Tutta la storia raccontata dal giornalista, aveva molte analogie con quella reale del Titanic , prima tra tutte , il fatto che Stead si imbarco , 21 anni dopo aver pubblicato il racconto, proprio sul Titanic, dove perì nel naufragio!!!
Il caso più eclatante di "profezia"(qualcuno si azzarderebbe a dire) sul Titanic, fu quello dello scrittore Morgan Robertson , che nel 1898 scrisse un romanzo dal titolo  "Futility"(futilità), nel quale vi era la descrizione di un tragico naugragio in un viaggio inaugurale. E' veramente impressionante come le similitudini tra il caso reale  e quello romanzato siano evidenti e coincidenti. Per cominciale la nave del romanzo si chiamava "TITAN", viene descitta come un transatlantico inaffondabile che però viene colpito da un iceberg nel suo viaggio inaugurale nel mese di aprile, mente viaggia a al massimo della velocità!!!! Si prosegue nel romanzo dicendo che , un grosso problema fu quello che le scialuppe di salvataggio non erano sufficienti.(Tutto esattamente come nella realtà!). Addirittura il romanzo riporta alcuni dati tecnici del "TITAN" , che
 inspiegabilmente sono assolutamente simili al reale Titanic. Quindi, in particolare, le coincidenze sono relative a: Il numero dei passeggeri, il numero delle scialuppe di  salvataggio,la velocità al momento dell'incidente, la stazza del transatlantico, la lunghezza della nave, il numero delle eliche, il mese del naufragio, il viaggio e il tipo di  nave. Questa vicenda è rimasta nella memoria di quella e delle generazioni a venire ed effettivamente , chi scrive non riesce a spiegarsi alcuni dei casi descritti nel presente post. Non possiamo che rimanere quantomeno incuriositi da racconti di molti anni prima ,che descrivono con dovizia di particolari, eventi reali che accadranno.
   

NASA: Ancora luci misteriose su Cerere

Foto NASA
Il JPL (Jet Propulsion Laboratory), in un comunicato stampa dei giorni scorsi, ha rilasciato una dichiarazione secondo la quale ancora una volta, il satellite DOWN  che si sta avvicinando al pianeta nano, ha fotografato strane luci puntiformi che provengono dalla superficie. Secondo il comunicato, la distanza dal pianeta è ancora troppo grande per poter avere immagini con una definizione tale da capire la natura delle luci . Nei prossimi giorni , sarà possibile cominciare a fare ipotesi più valide in quanto il 6 marzo , il satellite a propulsione ionica, entrerà nell'atmosfera di Cerere.
Foto NASA
La missione del satellite Down è frutto di una partnership internazionale, che vede tra i membri : La NASA, L'Istituto Max Planck di Gottinga  per la ricerca sul sistema solare, L'ASI(Agenzia Spaziale Italiana), l'Istituto Nazionale di Astrofisica Italiano.
Fonti: JPL
          missione DOWN
       

mercoledì 25 febbraio 2015

L'Età dell'oro

La teologia Sumera elaborò concetti , che furono poi comuni a tutte le civiltà dell'antichità.
I Sumeri credevano ad un "mare primordiale" , esistente da tutta l'eternità , qualcosa tipo l'oceano celeste degli egizi. Dal mare primordiale si sarebbe creata una montagna cosmica, una montagna che congiungeva la terra all'universo, elemento necessario per far confluire a noi terrestri le "energie cosmiche". L'espressione più rappresentativa di questa teoria erano senz'altro le Ziqqurat.
Queste rappresentavano il veicolo per comunicare con gli Dei celesti e tradotto avevano il significato di "aguzzo", rappresentava appunto la forma della montagna -tempio che si proiettava verso il cielo. Jack Lindsay , storico di fama mondiale, riteneva che secondo un documento mesopotamico di Assur è possibile rilevare che l'uomo è stato creato sulla sommita di una di queste strutture , difatti le popolazioni del tempo ritenevano che le divinità scendessero di quando in quando sulle sommità delle Ziqqurat per parlare con gli uomini , proprio come il Dio della Bibbia scese sul Sinai per parlare con Mosè.
Enlil
Se gli Ebrei , muovendosi dalla loro originaria dimora mesopotamica , si portarono via le storie cosmogoniche che avevano appreso, gli Esseni custodirono gelosamente l'antica dottrina tanto cara ai Sumeri. Il contatto col divino a quei tempi non era esattamente come oggi, gli esseri divini si confondevano attraverso gli intermediari che facevano da tramite , conm gli esseri umani . Era la favolosa età dell'oro , alla quale fa accenno una famosa tavoletta Sumera , conservata al Museo delle Antichità Orientali di Istanbul . La più antica testimonianza di un rimpianto umano di quell'età perduta per la caduta dell'uomo da uno stato di grazia al quale aspira da secoli, desiderandone il ritorno: "una volta ci fu un tempo in cui , non ci fu ne  terrore ne timore, l'uomo non aveva rivali . L'universo intero , i popoli all'unisono rendevan lode a Enlil ( Dio sumero che regnava sulla terra ) , in una sola lingua. Non c'era odio, non c'era paura, non si conosceva la parola "nemico", i popoli del mondo era fratelli".....
Al centro il Dio ENKI
Poi arrivò "ENKI" il Dio degli abissi , invidiò il dominio di Enlil e in un attimo si conobbe l'odio , la lotta e l'egoismo....Da li poi vi fu la storia della torre di Babele che tutti conosciamo e nostro malgrado , oggi, il Dio Enki ha ancora il sopravvento.

martedì 24 febbraio 2015

Manitoba 2015: UFO Crash!

Ricostruzione
Manitoba, Lago Winnipeg (Canada). Mercoledi 18 febbraio 2015 alle prime luci dell'alba i social media (ed alcuni quotidiani on-line), hanno lanciato la notizia che strane luci erano state avvistate sul lago Winnipeg, in una riserva naturale. Testimoni rivelano che le sorgenti luminose sembrano essere improvvisamente precipitate verso il suolo. Fin qui la versione ufficiosa ....
E' però stato accertato , con tanto di dichiarazione ufficiale da parte delle Forze Armate Canadesi ,che una autocolonna di mezzi si è spostata verso la zona creando un'area di interdizione, intorno Manitoba  , in cui non era permesso l'accesso ad alcuna persona non autorizzata. Questo comportamento dei militari ha generato sospetto in tutti coloro che si erano avvicinati alla zona per osservare il fenomeno delle luci sul lago. La risposta ufficiale delle Forze Armate, è stata però, che era in atto solo una esercitazione militare programmata, denominata Artic Bison 2015 in cui era prevista una simulazione di incidente aereo con soccorso.
Questa la spiegazione secondo il Tenente Colonnello Paul Davies che ha parzialmente  confermato quello che i testimoni avevano dichiarato. I militari sono stati ripresi mentre tiravano fuori dal lago un oggetto non meglio identificato e secondo testimoni , la cui attendibilità è tutta da dimostrare, si tratterebbe di un disco che tra l'altro sarebbe anche stato fotografato, ma questo materiale  sequestrato dai militari.
Il Tenente Colonnello Davies ha inoltre aggiunto che probabilmente l'oggetto osservato dai testimoni, altro non era, che un aereo a decollo rapido, anche se non ha fornito ulteriori spiegazioni alle domande dei cronisti e dei curiosi. Molti dubbi hanno lasciato le dichiarazioni dell'Ufficiale Canadese.
Cosa è accaduto realmente a Manitoba?

domenica 22 febbraio 2015

Project Ozma, padre del SETI

Nel 1820 il matematico tedesco Karl Gauss suggerì di costruire una piantagione di pini a forma triangolare , in Siberia, con un lato di 16 km , per indicare a eventuali forme di vita extraterrestre, che la terra era abitata.  Altre simili iniziative furono proposte nel XIX secolo , alcune delle quali molto fantasiose...
Nel XX secolo queste iniziative sono state abbandonate, a vantaggio di teorie più tecnologiche e meno estrose. Il professor Frank Drake della Cornell University , organizzo negli anni '60 un gruppo di lavoro ,con il quale mise appunto il progetto "OZMA"( probabilmente l'origine del nome e nella favola del mago di Oz). Utilizzarono un radiotelescopio e la lunghezza d'onda scelta per l'ascolto fu 21 centimetri, sufficientemente corta per eliminare qualsiasi interferenza con le normali comunicazioni. Per tre mesi , nel 1960 , il famosissimo radiotelescopio di Green Bank , tentò di ricevere un segnale "intelligente" da due stelle che distano circa 10 anni luce dalla terra, Epsilon Eridani e Tau Ceti, purtroppo con esito negativo.
Epsilon Eridani
Alcuni scienziati sovietici , fra i quali il famoso Josip Shklovski , hanno criticato la scelta di questa lunghezza d'onda fatta dal gruppo Ozma perchè, secondo loro, quelle due stelle sono troppo vicine alla terra, e la legge della probabilità dimostra che è meglio tentar di prendere contatto con stelle che distano dalla terra più di 300 anni luce. Gli scienziati sovietici cercarono di dimostrare questa tesi ,sviluppando un modello della vita nell'universo, che divideva le civiltà sostanzialmente in tre tipi. Il tipo I , grossomodo simile al nostro livello tecnologico, il tipo II , che già ha occupato e colonizzato tutto il proprio sistema planetario e dispone di fonti di energia anche al di fuori del proprio pianeta e il tipo III, o detto della superciviltà , non limitato ad un sistema planetario, con varie colonie in più sistemi solari. I sovietici , quindi, ritenevano che era improbabile stabilire contatti con civiltà del tipo I o II, in quanto in termini cosmici, erano civiltà che duravano poco per poi o autodistruggersi o evolvere nel tipo III. Più facile era contattare quest'ultimo tipo di civiltà che, disponendo di quantità di energia praticamente illimitate, potrebbe permettersi di trasmettere in varie direzioni e con varie frequenze. Ma secondo i sovietici queste civiltà non si trovavano a meno di 300 anni-luce di distanza. Al tempo, lo scarso successo del progetto Ozma , fu imputato ai pochi strumenti che potevano essere utilizzati , nei primi anni '60 i radiotelescopi di contavano sulle punte delle dita e per fare una ricerca del genere gli scienziati dovevano attendere il proprio turno! In quegli anni, bisogna ricordare,  alcuni segnali furono scambiati per provenire da entità extraterrestri , si trattava delle prime ricezioni di un segnale da una stella Pulsar.
Pulsar
Questo progetto, poco ricordato , è stato  l'antesignano del famosissimo  progetto SETI di Carl Sagan e anche se non ha avuto gli onori della cronaca del SETI,  ha sicuramente lanciato le basi scientifiche del contatto extraterrestre.

Ermete Trismegisto e l'iniziazione alchemica

Uno dei miti più importanti e discussi dell'antico Egitto , Ermete Trismegisto.
La leggenda vuole che a lui si deve l'anno di 365 giorni , aggiungendo 5 giorni, detti "epagomeni" ai 360 formati dalle 12 lunazioni, ed è a questo personaggio che   si devono le prime concrete considerazioni sulla natura dell'universo. L'opera principale di Ermete è la Tavola di Smeraldo, che se non si azzardasse troppo, potrebbe quasi essere definita di origine extraterrestre!
Gli enunciati base di questo testo sono:
1)La materia che compone l'universo è una sola. Essa non si distrugge , non subisce alterazione , ne invecchiamento, ma trasformazione. 2)I principi dinamici che essa contiene (Iside e Osiride- quello che in fisica sono i Principi della Dinamica-), sono la forza attiva e quella passiva. 3)Vita e morte , principio e fine, sono causati dalla reazione continua di questi.Secondo Ermete Trismegisto , il componente di base dell'universo è uno, quindi l'opera alchemica si riassume nell'isolarlo e nel raggrupparlo di nuovo( gli studi alchemici aveva questo obiettivo , al fine di poter , con questo procedimento, ricreate ma materia voluta partendo da una sostanza base).
 Come si vede , ancora una volta, concetto alchemico e fisica nucleare sono legati. Poichè l'alchimista non possedeva sincrotroni ne acceleratori di particelle, gli sforzi si indirizzavano verso una sostanza, catalizzatrice , capace di compiere questa "disintegrazione" e contestuale "reintegrazione".

Ma Ermete non si limita all'enunciazione di nozioni , anzi, apre quella che è la strada a quella che molti secoli dopo sarà, la scienza sperimentale. L'opera del Trismegisto è andata quasi completamente perduta, abbiamo solo alcuni scritti conservati sui papiri di Leida e di Stoccolma, fatto sta che nei rari frammenti rimasti , oltre alla Tavola di Smeraldo è giunto fbino a noi il "pimandro". Nel Pimandro , Ermente descrive un suo stato di contemplazione nel quale gli appare l'intelligenza suprema, per rivelargli il "segreto di tutte le cose".
Negli altri capitoli, il pimandro, narra di studi sulla natura dell'uomo e del cosmo, riferendosi sempre ad una energia di base., da cui hanno origine tutte le manifestazioni. Il segreto alchemico è posto all'individuare il processo di perfezionamento e nell'applicarlo contemporaneamente all'uomo e alla materia.