Translate

giovedì 8 gennaio 2015

Curve Chiuse di Tipo Tempo e Karma

Il rapporto tra , legge del Karma e  studi di fisica moderna (legati alla Relatività Generale), potrebbe essere all'alba di un nuovo incredibile incontro. Questo punto di "contatto" è ciò che è riportato in alcuni moderni studi basati su teorie già sul piatto da alcuni anni.
IL KARMA
 La legge del karma stabilisce che per ogni azione sul piano spirituale c’è una reazione uguale e contraria.
 Questo significa che se si dà felicità, si sperimenterà felicità, e così sarà in ugual misura per il dolore. In altre parole, qualsiasi emozione io provochi in un altro, alla fine diventerà anche la mia stessa esperienza.
Ogni azione,quindi, (o karma) causa un ritorno, una conseguenza; alla stessa maniera, gli eventi (e i loro risultati) possono verificarsi solamente quando ci sia stata una causa corrispondente. Questo significa che in qualsiasi situazione mi trovi in questo momento  è conseguenza dei miei pensieri  precedenti, azioni e decisioni.La legge del karma è assolutamente giusta e le sue braccia lunghe facilmente passano
 da una vita a un’altra. (Fonte Brahma Kumaris)
CURVA SPAZIOTEMPORALE CHIUSA DI TIPO TEMPO
In fisica teorica, una curva spaziotemporale chiusa di tipo tempo (in inglese Closed Timelike Curves, CTC) è una linea di universo chiusa, che implica quindi che l'oggetto che essa rappresenta, continuando a viaggiare nel futuro torna, sia nello spazio che nel tempo, al punto da cui è cominciata la linea di universo stessa (viaggiando, quindi, a ritroso nel tempo). ( Fonte Wikipedia)
Kurt Gödel, nel 1949, trovò una interpretazione delle equazioni della Relatività Generale di Einstein, che prevedono l'esistenza delle curve chiuse di tipo tempo sopra menzionate, l'esistenza di queste  implicherebbe la possibilità di violazioni del principio di causalità. Gödel spiegò che se l'universo ruotava e lo spazio-tempo è curvo, il tempo dovrebbe essere esso stesso curvo e curvando su se stesso, potrebbe formare queste famose curve chiuse(di tipo tempo). Così come è possibile fare il giro della Terra e tornare al punto da cui si  è partiti, sarebbe possibile viaggiare nel tempo verso il futuro fino ad arrivare al passato!
ovviamente in una curva chiusa di tempo, il futuro, oltre a condizionare il passato,  condurrebbe al passato e gli effetti precederebbero le cause. Secondo gli studi di Gödel, tuttavia, il  viaggiatore del tempo, spostandosi lungo un tale circuito, non sperimenta un rallentamento del tempo, in quanto, non vi è alcuna contrazione dello spazio-tempo . Si violerebbe, quindi, la discontinuità temporale tra passato, presente e futuro. In tutto questo , chi come il sottoscritto si interessa da anni di materie religiose , trova sicuramente un collegamento con la legge del Karma - che se esistessero le curve chiuse tipo tempo - dovrebbe risultare clamorosamente inattendibile, infatti , abolendo la legge di causa-effetto qualcuno potrebbe essere punito , nel passato , per qualcosa che ha commesso nel futuro. Più che una violazione della legge del Karma , se ne  potrebbe ipotizzare una al contrario.


lunedì 5 gennaio 2015

domenica 4 gennaio 2015

Scoperto il bunker nucleare dei Nazisti

La città Austriaca di St. Georgen an der Gusen è balzata agli onori della cronaca, da quando,  negli ultimi giorni, alcune dichiarazioni si sono susseguite sul possibile ritrovamento di un bunker sotterraneo , una base segreta utilizzata dai nazisti per compiere esperimenti scientifici e sperimentazione di nuove e potentissime armi, non ultima test di natura nucleari.
Nella zona, infatti, erano state riscontrati livelli anomali di radiazioni e ad una prima analisi, seguita da una serie di scavi , è stata rinvenuta un'area sotterranea della grandezza di circa 75 acri , il cui accesso era chiuso e sigillato da un masso di granito.
Andreas Sulzer, direttore dello scavo, ha dichiarato che probabilmente in quel luogo sono stati effettuati esperimenti segreti su armi non convenzionali, sfruttando manodopera reclutata con la forza tra le  persone presenti nei campi di concentramento, persone che  avevano particolari conoscenze nel campo della fisica e della chimica.
I lavori di scavo della zona sono stati interrotti per vicissitudini con i permessi, ma Sulzer ha dichiarato che, per rispetto alle migliaia di vittime schiavizzate e torturate degli aguzzini nazisti  nel bunker segreto, gli scavi riprenderanno al più presto, per fare luce su un lato ancora oscuro della storia della dittatura nazista .
Fonti: Newser.com
         The Sunday Times
         International Businnes Times
         Mirror
         The Times of Israel

Misterioso oggetto si avvicina al buco nero Sagittarius A

Gli astronomi del Max Planck Institute per la fisica extraterrestre, in Germania, stanno studiando un misterioso oggetto che si è mostrato alla loro vista da alcuni mesi. Al centro della galassia , infatti, gli scienziati, hanno osservato un oggetto denominato G2, che dovrebbe essere una enorme nube di gas interstellare che presto potrebbe essere inghiottita ,tutta o in parte, dal buco nero Sagittarius "A" , che come è noto è l'enorme buco nero che si trova al centro della via Lattea.

Di diverso parere sono gli scienziati dell'università della California , essi ritengono che al centro di questa nube di gas(G1) , si trovi una stella di medie proporzioni e questo sarebbe il motivo per il quale, l'ultimo passaggio del misterioso oggetto nei pressi del buco nero, non ha avuto come conseguenza "l'assorbimento" della nube in Sagittarius "A". Presto si potrà dare risposta al quesito , visto che per i prossimi mesi è previsto un ulteriore passaggio ravvicinato della nube, che questa volta potrà mostrare agli scienziati uno spettacolo unico.

Fonti: Fox Science
          Space.com
         Max Planck Institute